SEDE CAMERA DI COMMERCIO DI MONZA E BRIANZA



committente: CCIA MONZA e BRIANZA
progetto: Dap studio
strutture: Dap studio
impianti: Dap studio
cronologia: 2010 
Il progetto prevede la ristrutturazione della sede storica della CCIA di Monza e Brianza e la creazione di un nuovo Centro Congressi.
Il volume dell’ampliamento, di pianta rettangolare ed organizzato su due livelli, è caratterizzato da una massa compatta e da linee pulite e rigorose.
Pochi elementi aggettano e movimentano il profilo netto del nuovo volume, evidenziando punti di ingresso e spazi particolari, quali il terrazzo in copertura, la cabina regia o il lucernario della sala formazione.
Tale impostazione planivolumetrica nasce dalla necessità di relazionarsi in modo puntuale e preciso con la rigida geometria della facciata retrostante armonizzando il nuovo volume con il contesto architettonico esistente.
L’intero volume è caratterizzato da superfici in pietra che richiamano la geometria del fronte antico tramite un gioco sottile di allineamenti, fughe, texture.
Il rivestimento, montato a secco su sottostrutture in metallo, è caratterizzato da una costante modularità e da un trattamento delle superfici mutevole, in cui si alternano elementi levigati ed elementi a spacco che reagiscono in modo diverso alla luce.
L’effetto finale è quello di una superficie morbida e movimentata da lievi increspature.
Da un punto di vista tecnologico, si ipotizza di utilizzare un sistema a secco in legno sia per quanto riguarda gli elementi strutturali che quelli di tamponamento.
In particolare si ipotizza di utilizzare pannelli di legno massiccio a strati incrociati XLAM, uno dei più moderni prodotti per edilizia a base di legno
I vantaggi di questa tecnologia sono la stabilità dimensionale, l’estrema rapidità di realizzazione e, in particolare, la riduzione del peso al fine di limitare o addirittura evitare gli interventi sulle sottostanti strutture di sostegno e fondazioni.